Cristian Galano, il Robben di Puglia tornato per la Serie A




GUARDA IL GOL DI GALANO CONTRO IL BRESCIA




Non si ferma più la corsa del Bari verso i play off. Al San Nicola la banda di Colantuono ha superato 2-0 il Brescia, centrando la terza vittoria consecutiva. Il successo porta ancora una volta la firma di Cristian Galano, al quinto gol in altrettante partite con la maglia dei galletti, soprannominato "il Robben delle Puglie", forse per la somiglianza fisica o per le caratteristiche tecniche.

Galano Robben

Ma lui non è l'olandese, è italiano (nato a Foggia) ed è tornato al Bari nel mercato di Gennaio per aiutare i galletti a tornare ai fasti di un tempo: "Sono più voglioso e forte di prima. Ora - Ha dichiarato dopo il suo ritorno a Bari - dipende solo da me: sto bene fisicamente e mentalmente. Sono cresciuto tanto. Voglio riprendere quello che abbiamo lasciato di incompiuto in passato». Il riferimento è alla ormai mitica ‘stagione fallimentare’. «Le polemiche legate alla mia precedente partenza? Non voglio ricordarle. Sono ritornato per dare il massimo. La trattativa? Ero inseguito




da Parma, Foggia e Carpi. Volevo rimanere in B e ho preferito Bari. Avevo detto che tornavo in Puglia anche a piedi", ha puntualizzato dribblando le vecchie ruggini con la tifoseria.
galano1

CARIRIERA Nato ad aprile del 1991, la sua carriera calcistica a livello giovanile è legata al Bari, fino all’esordio datato 23 maggio 2009 contro la Salernitana in Serie B. Si mette in evidenza a partire dalla stagione successiva, quando in prestito al Gubbio gioca 30 partite da titolare, realizzando anche 5 gol e contribuendo alla promozione nella serie cadetta della squadra umbra. Tornato alla casa madre nell'agosto 2011 è diventato un punto di forza della squadra pugliese dove ha giocato per quattro stagioni consecutive prima del trasferimento al Vicenza. Il resto è storia recente.

ECCO TUTTI  LE SQUADRE E I NUMERI DI CRISTAN GALANO

Cattura

FONTE: tuttocalciatori.net

A livello di nazionali giovanili, Galano, ha percorso tutta la trafila a partire dall’Under 16 fino ad arrivare all’Under 21, con la convocazione di Ciro Ferrara per un’amichevole contro il Bellinzona a gennaio del 2011. Il picco lo ha toccato con l’Under 19 con cui ha giocato il Torneo Quattro Nazioni e ha messo insieme 15 presenze nel corso di un biennio. Anche Rocca lo ha avuto alle sue dipendenze per un paio di volte nell’Under 20.

SEGUI SU FACEBOOK: Tutto il calciomercato della Serie B 

LEGGI ANCHE: Tutti gli aggiornamenti sul calciomercato di Serie B