Fabio Ceravolo attaccante pittore: a Parma per (ri)conquistare la A




Dopo aver conquistato la Serie A a suo di gol con la maglia del Benevento, l'attaccante quest'estate ha scelto di andare al Parma e di rimanere in Bzona per riconquistare nuovamente la massima serie.

BOMBER A Benevento Ceravolo ha vissuto una vera e propria fase di exploit cuominata al secondo posto in classifica marcatori alle spalle del veterano Pazzini. Il saldo è parziale eppure, statistiche alla mano, il bomber di Locri non si è mai affermato in precedenza come goleador e questo è un dato che evidenzia l’avvenuta maturazione di un attaccante generoso e grintoso.

ceravolo

GLI ESORDI La storia di Ceravolo è caratterizzata dal valzer di squadre a cui assiste da diretto interessato: prima di affermarsi a Reggio Calabria, nella stagione 2006/2007 Fabio ha scalato due categorie, calcando il campo della Pro Vasto in C2 e del Pisa in C1 dove è diventato artefice della promozione dei toscani in B con 3 reti nei playoff.  Nel 2007 ha partecipato per due stagioni consecutive al campionato di serie A con la Reggina collezionando 40 gettoni e un magro bottino di 3 reti.  L’anno successivo l’attaccante è passato all’Atalanta con la formula del prestito con diritto di riscatto dove, sovente, ha cambiato ruolo per adattarsi agli allenatori che, susseguendosi, hanno cercato di sfruttarne la velocità in diversi modi: Conte e Gregucci lo vedevano più esterno, per Colantuono era una punta centrale. L’esperienza Lombarda si è conclusa con 27 presenze e 3 reti. Nel 2011 torna a Reggio Calabria, incidendo con 11 realizzazioni nel campionato di serie B 2011/2012, prima dell’approdo in Umbria nel gennaio 2013 alla Ternana dove instaura con il pubblico e la città un rapporto speciale dichiarando di essere grato all'ambiente con una lettera a cuore aperto destinata ai fan.







CURIOSITA' L’attaccante-pittore del Benevento, come è stato soprannominato per via della sua passione per la pittura pop-art, per il design e in generale per l’arte, ha dichiarato recentemente di essere tifoso interista e di avere come idolo Ronaldo. Inoltre è particolarmente fiero della amicizia stretta con Jack Bonaventura ai tempi dell’Atalanta. Così come a Terni, anche nel Sannio i tifosi sono pazzi di Ceravolo: ma questa volta il coinvolgimento emotivo per i tifosi è maggiore considerato che Giovanni Fabio Ceravolo è a tutti gli effetti il primo vero bomber del Benevento in serie B, entrando di diritto nella storia del club campano. 

A cura di ALBERTO VALENTE


POTREBBE INTERESSARTI ↓

CALCIOMERCATO: LE ULTIME

LE BELLE DELLA B: LE FOTO

 

 

Web TV