Attacco Hellas: ‘Lupo’ – ‘Pazzo’ non spaventa Ganz – VIDEO




Nel calcio, così come nella vita, la gavetta è importante quando si ambisce ad essere un professionista di livello.
Lo sa bene Simone Ganz passato quest'estate alla Juventus che, in attesa della definitiva consacrazione, lo ha ceduto in prestito all' Hellas Verona. Nello scacchiere di mister Pecchia le opzioni in avanti, però, sono di primissima qualità: le presenze in rosa di Siligardi, Gomez e soprattutto quelle del 'lupo' Luppi e del 'pazzo' Pazzini rappresentano per il giovane attaccante una concorrenza spietata.  Nonostante ciò, l'attaccante non sembra pagare lo scotto di una gerarchia che lo vede, almeno al momento, una seconda scelta. La rete decisiva segnata in Coppa Italia contro il Foggia (2-1) subentrando a gara in corso, è la dimostrazione di come il ragazzo abbia voglia di serrare le fila e di essere decisivo per poter conquistare la platea del gran calcio.

 GUARDA IL GOL di Ganz nel match di Tim Cup contro il Foggia  

A Verona, intanto, i tifosi sperano che il giovane attaccante possa confermare la vena realizzativa della passata stagione (16 reti firmate con la maglia del Como) e raccogliere così, almeno nei loro cuori,  la pesante eredità di un bomber di livello mondiale come Luca Toni: non è un caso che la maglia numero 9 sia andata proprio a lui.  E non ci sarà da stupirsi se tra qualche mese assisteremo alla traduzione in veneto del celebre soprannome del padre Maurizio Ganz “el segna semper lu”. Come dice il detto: tale padre, tale figlio. Il gene, quello del gol, sembra essere proprio lo stesso...
Progetto senza titolo (11)

LEGGI ANCHE: HELLAS VERONA 2016/17 - Probabile formazione