Il Foggia si prepara ad una Serie B in grande stile







I satanelli  sono tornati in serie B e c’è grande entusiasmo in città per una promozione che mancava da 19 anni. Nonostante la stagione di Lega Pro non sia completamente finita, già iniziano le prime indiscrezioni sul Foggia che verrà e in primis si parla già della riconferma di mister Giovanni Stroppa. Nel suo primo anno in rossonero, Il tecnico lombardo ha convinto tutta la piazza: la squadra è sempre apparsa in condizione lungo tutto l’arco della stagione, mostrando una buona costanza nei rendimenti. Sembrano esserci tutti i presupposti per continuare il sodalizio e anche nella recente gara contro il Cosenza, Stroppa ha ribadito di voler rimanere al timone del club dauno.

LO STADIO - Un altro tema d’attualità è sicuramente legato allo stadio: il "Pino Zaccheria" in vista della prossima stagione dovrà essere rimodernato dovendosi conformare agli standard previsti per i campi della serie cadetta.  Come è noto dall’ottobre 2016, la gestione è passata in consegna dal comune alla società delle tre fiammelle e questo faciliterà l’esecuzione delle opere di ammodernamento. Sarà colta l’occasione per eseguire un piccolo restyling che prevede, oltre all’ampliamento a 20.000 posti, il rifacimento della curva nord. Importanti novità anche a livello societario dove la totalità delle quote è passata in mano alla famiglia Sannella che quindi diventa proprietario unico del Foggia Calcio: la famiglia Curci rimane in società ma con mere funzioni di rappresentanza.

MERCATO - Con Colucci e Di Bari, invece, Stroppa dovrà parlare di calciomercato con l’intento di costruire una squadra che non sfiguri e che magari possa ambire ad essere una delle rivelazioni in cadetteria. Il sogno è un giocatore rimasto nei cuori dei supporters dopo due anni in luce con i Satanelli, ora al Sassuolo: Pietro Iemmello. Inizialmente usato col contagocce da Di Francesco, sta trovando la sua dimensione con gli emiliani e in caso di ricollocazione non mancherebbero gli estimatori in serie A, ma non è da escludersi un ritorno in Puglia facendo leva su componenti emotive. La società proverà a parlare con il suo agente, Davide Lippi, a cui verranno chieste informazioni anche su un altro oggetto del desiderio dei foggiani: Simone Ganz. Il gioiellino, di proprietà della Juventus, è alla ricerca di riscatto dopo una stagione all’ombra di Giampaolo Pazzini; Ganz conosce bene Stroppa avendolo avuto come allenatore nelle giovanili del Milan e tra i due c’è feeling ed è proprio lo stesso Stroppa ad aver segnalato il suo nome alla dirigenza. In corsa per l’attacco ci sono anche M’bala Nzola della Fiorentina e Donnarumma della Salernitana: il classe ’96 ha disputato un ottimo campionato con il Francavilla mentre il giocatore campano sarebbe un innesto importante per consolidare un reparto da rivisitare in vista di un nuovo lungo campionato. Siamo solo all’inizio di un nuovo capitolo per il Foggia Calcio ma a giudicare dalle premesse sarà sicuramente una annata da vivere con grandissimo entusiasmo.

A CURA di Alberto Valente

POTREBBE INTERESSARTI ↓

CALCIOMERCATO: LE ULTIME

LE BELLE DELLA B: LE FOTO

FOCUS ULTIMA GIORNATA

TOP PLAYER DI B 2016/2017

 




Web TV