BTALENT Loris Zonta, talento e duttilità per il Pisa di Gattuso




Loris Zonta è uno dei calciatori più promettenti del prestigioso settore giovanile dell’Inter, arrivato al Pisa per "farsi le ossa" in un campionato difficile come la Bzona, avvalendosi dei consigli di un "sergente d ferro" come mister Gattuso. Con la Primavera nerazzurra Zonta ha raggiunto traguardi importanti indossando anche la fascia di capitano. In questa stagione ha collezionato complessivamente 14 presenze, facendo registrare anche qualche apparizione nell’elenco dei convocati della Prima squadra.

CARATTERISTICHE Classe 1997, è alto 1,68 cm, è un centrocampista superduttile, al punto che può giocare sia a destra che a sinistra e all'occorrenza disimpegnarsi come terzino. Le sue caratteristiche principali sono la corsa, ma anche la capacità di inserimento e di vedere la porta come dimostrano i suoi numeri in fatto di realizzazioni nelle giovanili.

CARRIERA E' all'Inter dalla stagione 2015-2016 dove praticamente da subito è stato aggregato alla formazione Primavera. E' veneto di Bassano Del Grappa. La sua storia, raccontata su gianlucadimarzio.com, narra di un ragazzo che muove i primi passi da calciatore nell'Asd Cartigliano, una scuola calcio situata vicino Vicenza. Il suo talento non passa inosservato e viene tesserato dal Cittadella che lo inserisce nelle sue giovanili.Non ha però compiuto neanche dieci anni quando dai granata si trasferisce in un'altra realtà professionistica: il Bassano. Dopo quattro stagioni, dagli Esordienti ai Giovanissimi Nazionali, Sembra fatto il suo passaggio al Milan, ma alla fine la spunta l'Inter con cui vince lo scudetto Giovanissimi Nazionali con sette reti all'attivo. Nel frattempo da attaccante esterno, per intuizione di Daniele Bernazzani, si trasforma in mezzala ma continua. Con gli Allievi nazionali arriva un altro tricolore.

Benvenuto in Bzona Loris!

 

SEGUI SU FACEBOOK: Tutto il calciomercato della Serie B 

LEGGI ANCHE: Tutti gli aggiornamenti sul calciomercato di Serie B




L'esultanza di Zonta dopo il 2-1 nella finale di ritorno Primavera Tim Cup contro la Juventus