Mirco Antenucci: ritmo inglese e gol per portare in alto la Spal

mirco antenucci spal




Quando ad Agosto la Spal ha riportato in Italia Mirco Antenucci dal Leeds si sapeva che tornava nella cadetteria nostrana un attaccante di razza. Antenucci, molisano doc, è una seconda punta rapida che ama l'uno contro uno. I gol li ha sempre fatti e conosce profondamente la Serie B: Pisa, Ascoli e poi Torino, con 16 gol in un anno e 6 mesi. Nel mezzo, qualche fugace apparizione nella massima serie con il Catania di Giampaolo. Nel 2012 -2013 colleziona 33 presenze e 6 gol con Lo Spezia. Ma è con la Ternana che Antenucci dà il meglio di sè. Stagione 2013-2014 l'attaccante mette a segno 19 reti in 40 presenze, record personale. Contro la sua ex squadra mette a segno una delle sue rovesciate più belle in carriera.

La rete di Antenucci nella rimonta contro il Trapani




Dopo l'esperienza in terra umbra la svolta: arriva la chiamata dall'Inghilterra. Il Leeds punta su di lui per la stagione di Championship, la Serie B inglese. Mirco non poteva rifiutare l'offerta di Cellino e con i Whites colleziona 75 presenze e 19 gol in campionato, capocannoniere della squadra nella prima stagione. In Inghilterra c'era più ritmo rispetto al tatticismo italico, raccontò nelle interviste. Il ritmo era anche quello della musica che si ascoltava nello spogliatoio prima di ogni match. E per un attaccante veloce e tecnico come lui il ritmo è tutto.

I GOL PIU' BELLI CON LA MAGLIA DEL LEEDS

Con il 7 sulle spalle, suo numero "storico", anche a Ferrara Antenucci vuole riprendere il ritmo giusto. E l'Avellino ne ha pagato le conseguenze con la sua prima tripletta