Nuovo stadio Venezia, ecco il progetto di Tacopina

nuovo stadio venezia




Dopo la matematica promozione in Serie B anche a Venezia si pensa allo stadio nuovo. La conferma è arrivata direttamente dal sindaco della città lagunare, Luigi Brugaro: “Sono 63 anni che si discute, ora bisogna fare un nuovo stadio per Venezia”.

NUOVO STADIO VENEZIA – Il nuovo impianto - ha anticipato Brugnaro - sorgerà nei pressi dell'aeroporto Marco Polo e vicino la tangenziale, sui terreni di proprietà dell'Immobiliare Casinò che saranno messi in vendita. L’impianto conterrà 22-25 mila posti e sarà circondato da un’ampia area commerciale e da un albergo. Il progetto dovrebbe essere presentato a giugno, l’obiettivo del patron del Venezia, Joe Tacopina, è quello di far giocare la squadra nel nuovo stadio per la stagione 2019-2020. Dalle istituzioni ci vanno più cauti e auspicano il 2019 come anno di inizio dei lavori. Tutto dipenderà dalla capacità della società di sbrigare i passaggi burocratici con una certa velocità.




MODELLO INTERNAZIONALE
– Come sarà il progetto del nuovo stadio del Venezia? Dalle prime indiscrezioni Tacopina, nato nella grande Mela, avrebbe chiesto un impianto somigliante alla Red Bull Arena di New York che ospita le gare interne dei New York Red Bulls della massima serie americana (MLS). E’ probabile che alcune caratteristiche del nuovo stadio del Venezia siano studiate prendendo anche come esempio lo Juventus Stadium. L’impianto prenderà il nome di uno sponsor che possa contribuire alla realizzazione.
Le intenzioni del numero uno del club lagunare sono quelle di portare il club ad un livello internazionale nel minor tempo possibile. Per questo, nei mesi scorsi  ha lavorato affinché il Venezia stringesse una partnership con l’Anderlecht e previsto per l’estate prossima lo sbarco del club in Cina con la creazione di un’Academy per giovani calciatori.




Web TV