Serie B 40a giornata: scontri importanti per tenere vive le speranze




promozione serie b




Mancano ancora due settimane e i verdetti dovranno uscire. La serie B arriva alla quarantesima giornata e ancora regna l'incertezza per quanto riguarda la promozione diretta, i piazzamenti playoff(se ci saranno) e la corsa alla salvezza. Chi si può permettersi di guardare tutti dall'alto verso il basso è la Spal di Leonardo Semplici a un passo dal paradiso chiamato serie A che potrebbe anche raggiungere in questo turno. Non dipenderà però solo dagli spallini però: infatti la Spal contro la Pro Vercelli dovrà fare più punti del Frosinone impegnato in casa contro il Trapani. I ciociari saranno di scena nel consueto orario dl sabato alle 15:00 e contro la squadra di Calori sarà battaglia vera, perché i siciliani non si sono mai risparmiati e hanno fatto sudare tutte le squadre, soprattutto quelle di testa; i ferraresi riceveranno la Pro che però rimane un avversario sempre scivoloso da affrontare e che cerca riscatto dopo aver chiuso contro il Perugia la sa striscia di risultati utili che durava da tempo. In tutti ciò c'è però sempre al secondo posto il Verona che vuole mantenere la piazza d'argento e può vantare un punto in più del Frosinone. 

 




L' Hellas sarà di scena a Chiavari contro un Entella in crisi nera e con il traghettatore Castorina (allenatore della primavera) subentrato in settimana a Breda. La vittoria all'ultimo respiro contro il Vicenza(con due gol segnati nei minuti finali) ha esaltato l'ambiente e depresso il treno delle inseguitrici playoff che ora non possono sbagliare se vogliono rimanere in corsa. Come abbiamo detto più volte infatti, se il distacco tra terza e quarta sarà di dieci punti o superiore, i playoff non ci saranno. Occhio quindi in particolare allo scontro diretto di Perugia con il grifo quarto impegnato contro lo Spezia e alla trasferta del Benevento sul campo dell'Ascoli. Tra i perugini ci saranno assenze di peso: mancheranno Dezi, Brighi e Di Chiara, mentre Granoche vuole tornare a fare gol dopo un digiuno che dura da ben 4 partite. Ceravolo è invece stato decisivo nella vittoria beneventana nel derby contro l'Avellino e ora è intenzionato a ripetersi. Poco più sotto ecco che Cittadella e Carpi possono frustrare le ambizioni rispettivamente di Pisa e Salernitana: i veneti possono spegnere le residue speranze di salvezza dei nerazzurri di Gattuso, mentre gli emiliani possono estromettere definitivamente i granata dalla corsa playoff. Là dove spera di rientrare il Bari che affronterà l'Avellino, anche se i galletti sembrano aver finito la benzina. In fondo invece si delineano scontri importanti. Il Vicenza ha un'importante opportunità di allontanare la Ternana in casa e di avvicinare il Trapani. Torrente ha prodotto una reazione orgogliosa nei suoi uomini, ma potrebbe non bastare; il Brescia dopo il colpo esterno contro il Novara vuole ripetersi contro il Latina che è il fanalino di coda e ormai anche aritmeticamente retrocesso dopo le penalizzazioni arrivate in settimana. Chiude il turno Cesena-Novara con due squadre a metà classifica che vogliono mettere in mostra i rispettivi talenti: Macheda contro Ciano e Calderoni contro Garritano in particolare.

SEGUI LA 40a GIORNATA IN DIRETTA SU OGNI MALEDETTO SABATO

POTREBBE INTERESSARTI ↓

CALCIOMERCATO: LE ULTIME

LE BELLE DELLA B: LE FOTO

FOCUS ULTIMA GIORNATA

TOP PLAYER DI B 2016/2017

 

Web TV