Terremoto – Cardinaletti: “Ascoli lancia asta online #SOSAAA, lo sport per ripartire”




Prima cerchi il senso e non lo trovi, poi arriva il momento di reagire e di fare qualcosa”. Così l’amministratore unico dell’Ascoli Picchio, Andrea Cardinaletti spiega le iniziative che la società marchigiana ha lanciato per assistere le popolazioni gravemente colpite dal sisma del 24 agosto.

Le divise che porteremo a Vercelli saranno le prime ad essere messe all’asta e il ricavato andrà a riempire un salvadanaio che abbiamo creato in collaborazione con la Croce Verde per fornire assistenza alle persone delle zone martoriate”. Sulle maglie compare l’hashtag #SOSAAA  con le tre ‘A’ che identificano i tre comuni simbolo della tragedia: Arquata, Amatrice e Accumoli.

L’intenzione della società bianconera è quella di coinvolgere anche gli altri club calcistici di Serie A, B e stranieri e rimpinguando così nel tempo un’asta che sarà lanciata online.
"Quello che vogliamo evitare – ha spiegato Cardinaletti in esclusiva alla nostra redazione – è che tra 4-5 mesi i riflettori su questa tragedia vadano lentamente spegnendosi lasciando le popolazioni sole nell'emergenza”. 
Il dirigente marchigiano, ex presidente dell’Istituto per il  Credito sportivo, ha sottolineato come l’intento della raccolta fondi sia anche quello di sostenere la rinascita dello sport nelle zone colpite dal sisma.  “Vogliamo contribuire a restituire ai bambini gli spazi per lo sport, sappiamo quanto un pallone e un campetto possano regalare ai giovani un momento di svago e di educazione”.

cardinaletti-2Calciatori, società e tifosi si sono mossi da subito, “Mi fa piacere sottolineare come ci sia stato da subito un grande compattamento dell’ambiente, i ragazzi  sono molto colpiti abbiamo deciso di partire prima per la trasferta di campionato ma tutti mi hanno detto ‘Fateci sapere cosa possiamo fare’”.
Dalla settimana prossima, ad esempio, i calciatori della prima squadra e del settore giovanile presteranno servizio all’esterno dei supermercati con pettorine #SOSAAA per consegnare ai clienti buste all’ingresso da riempire con alimenti a lunga conservazione che saranno convogliati nel punto di raccolta degli Ultras 1898 per il trasferimento immediato nei tre paesi.
Bzona.it sostiene l’iniziativa lanciata da Ascoli sperando possa presto coinvolgere tutte le società di Serie B.