Tim Cup, la Bzona regala già spettacolo. I Top e i Flop del secondo turno

Tim Cup, ecco i verdetti del secondo turno




Tante emozioni, conferme importanti e delusioni impreviste. Il secondo turno del tabellone di Tim Cup, che ha coronato l’ingresso di tutte squadre della nostra Bzona, non ha deluso le aspettative dei suoi tifosi.
La prima certezza l’ha regalata il vittorioso Verona di mister Pecchia che ha messo in vetrina i suoi nuovi bomber Luppi e Ganz, in attesa di rivedere il migliore Pazzini. Bene il Carpi trascinato dai colpi di un Catellani già in gran spolvero con la nuova maglia. Atteso dalla stagione della consacrazione, Iemmello allo Spezia ci ha messo poco a ripartire con il suo piatto forte: il gol. Una prerogativa del nuovo tandem offensivo della Spal: Antenucci e Cerri sono già una sentenza, chiedere per conferme al Messina. Bene anche il Vicenza d’attacco di Lerda che fa festa con i colpi del tanto discusso Raicevic. Ko clamoroso dell’Avellino contro il Bassano; male il Cittadella eliminato dalla Cremonese ai supplementari. Ottimo esordio bagnato con il gol vittoria di Monachello al Bari. Nel derby campano ci sono voluti i calci di rigori per decretare il passaggio del turno: a gioire è la Salernitana ma il Benevento c’è. Nella sfida tra cadette è stato l’orgoglioso Pisa a travolgere il Brescia nel nome di Gattuso. In scioltezza il Frosinone già in forma campionato così come Trapani, Cesena, Pro Vercelli, Latina e Virtus Entella. Promosse anche le vittoriose Novara, Perugia e Ternana (dove resta da chiarire la posizione di Panucci).

Il gol da fuoriclasse di Paponi in Latina-Matera (Fonte YouTube NoiCheAmiamo ilLatinaCalcio)

TOP 5

Mannini (Pisa), Catellani (Carpi), Monachello (Bari), Paponi (Latina), De Cenco (Trapani).

FLOP 5

Frattali (Avellino), Gonzalez (Avellino), D’Attilio (Avellino), Lancini (Brescia), Puscas (Benevento).